IMMSI (-1,9%) ha esteso la correzione avviata dai top di giugno fin sotto quota 0,51, mettendo sotto pressione la trend line che sale dai minimi dello scorso ottobre. Conferme sotto area 0,50 farebbero temere una inversione di tendenza con approdo sui primi supporti a 0,45/0,46. Reazioni oltre 0,55 ripoterebbero invece il titolo guardare con fiducia al futuro verso 0,57 e 0,62 euro.

(CC - www.ftaonline.com)