Si informa che - a seguito dell'autorizzazione rilasciata dalla Banca Centrale Europea ai sensi della vigente normativa - in data 26 gennaio 2022 è stato depositato presso il Registro delle Imprese di Torino, come previsto dall'art. 2501-ter c.c., il progetto di fusione per incorporazione di UBI Leasing S.p.A. in Intesa Sanpaolo S.p.A.. La fusione sarà approvata dal Consiglio di Amministrazione di Intesa Sanpaolo, fatta salva la possibilità, ai sensi dell'art. 2505, ultimo comma, c.c., per i soci di Intesa Sanpaolo che rappresentino almeno il cinque per cento del capitale sociale, di chiedere - entro il 3 febbraio 2022 - che tale decisione sia adottata dall'Assemblea straordinaria a norma dell'art. 2502, comma 1, c.c..

La domanda dovrà essere indirizzata a Intesa Sanpaolo S.p.A., Governance Capogruppo e Controllate - Soci e Gestione Assemblee, mediante posta elettronica certificata all'indirizzo segreteria.societaria@pec.intesasanpaolo.com ovvero tramite fax al n. 011/0932650 corredata dalla certificazione comprovante la titolarità delle azioni.

La documentazione sulla fusione in oggetto, ai sensi della vigente normativa, è stata resa disponibile presso la Sede sociale nonché nel meccanismo di stoccaggio autorizzato eMarket STORAGE e sul sito group.intesasanpaolo.com.
Tale documentazione comprende:
- Progetto di fusione
- Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Intesa Sanpaolo
- Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di UBI Leasing.

Presso la Sede sociale di Intesa Sanpaolo sono stati altresì resi disponibili i bilanci degli ultimi tre esercizi delle società coinvolte nell'operazione.

(GD - www.ftaonline.com)