Interpump (+1%) lotta da oltre un mese con la resistenza in area 52 in attesa di creare una breccia e riattivare il rally verso obiettivi a 55 circa poi a 57 euro. Sotto la linea che sale dai minimi di maggio, ora a 50,90 euro, resterebbe solo quota 48,80 a scongiurare l'avvio della ricopertura del gap del 2 giugno.

(CC - www.ftaonline.com)