Il Consiglio di Amministrazione di *IRCE *ha approvato il 15 settembre 2021 la relazione finanziaria consolidata al 30 giugno 2021. Il primo semestre 2021 del Gruppo IRCE (di seguito anche il "Gruppo") si chiude con un utile di € 6,65 milioni.

Il *fatturato consolidato *è stato di € 228,04 milioni, in crescita del 66,8% rispetto a € 136,69 milioni del primo semestre 2020, grazie all'effetto combinato dell'aumento dei volumi di vendite e del prezzo del rame (LME quotazione in Euro +51,4%, semestre 2021 su semestre 2020). Per una corretta interpretazione dei dati, si ricorda che nel secondo trimestre 2020 a causa delle conseguenze della pandemia e dei provvedimenti presi dai vari paesi per il suo contenimento, le vendite si erano drasticamente ridotte.

Nel primo semestre di quest'anno le vendite, in entrambe le aree di business, conduttori per avvolgimento e cavi elettrici, confermano la ripresa della domanda di mercato che risulta ulteriormente rafforzata anche rispetto al primo trimestre dell'anno.

I risultati consolidati sono riportati nella seguente tabella:

|Dati economici consolidati (€/milioni) |1° semestre 2021 |1° semestre 2020 |Variazione |
|Fatturato |228,04 |136,69 |91,35 |
|Fatturato senza metallo |46,79|30,87 |15,92 |
|Margine Operativo Lordo (EBITDA) |16,97 |2,58 |14,39 |
|Risultato Operativo (EBIT) |11,41 |(0,99) |12,40 |
|Risultato prima delle imposte |10,06 |(0,27) |10,33|
|Risultato di periodo |6,65 |(0,43) |7,08|
|Margine Operativo Lordo (EBITDA) rettificato |15,71| 2,94|12,77 |
|Risultato Operativo (EBIT) rettificato |10,15 |(0,63) |10,78 |
|Dati patrimoniali consolidati (€/milioni) |Al 30.06.2021| Al 31.12.2020 |Variazione|
| Capitale investito netto |204,35 |162,36|41,99|
| Patrimonio netto |131,60 |122,62 |8,98
|
|Indebitamento finanziario netto |72,75 |39,74 |33,01|

L'indebitamento finanziario netto al 30 giugno 2021 ammonta a € 72,75 milioni, in crescita rispetto a € 39,74 milioni del 31 dicembre 2020, come conseguenza della crescita dei volumi di vendita e del prezzo del rame. Il patrimonio netto è stato influenzato positivamente dalla variazione della riserva di traduzione principalmente grazie alla rivalutazione (per € 2,76 milioni) del Real brasiliano, che da inizio anno è stata dell'8%.

Gli investimenti del Gruppo nel primo semestre 2021 sono stati pari a € 2,12 milioni. Le previsioni sui risultati del 2021 rimangono improntate all'ottimismo; la domanda per i nostri prodotti è stata alta per tutto il primo semestre e ci aspettiamo un consolidamento della stessa nella seconda parte dell'anno. Il reperimento di molte materie prime a prezzi ragionevoli continua però a rappresentare un elemento di rischio.

Ad oggi il Gruppo non ha avuto impatti rilevanti dovuti alla pandemia da Coronavirus; per un aggiornamento sulla situazione si rinvia ad una specifica nota all'interno del Resoconto intermedio di gestione al 30 giungo 2021. Il dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari, Dott.ssa Elena Casadio, dichiara ai sensi del comma 2 articolo 154 bis del Testo Unico della Finanza che l'informativa contabile contenuta nel presente comunicato corrisponde alle risultanze documentali, ai libri ed alle scritture contabili.

(GD - www.ftaonline.com)