Italmobiliare - già investitore del fondo Clessidra Capital Partners 3- partecipa anche tra i co-investitori del fondo nell'operazione perfezionata oggi che vede l'acquisizione da parte di Clessidra Sgr di una quota di maggioranza di Botter S.p.A., azienda veneziana tra i maggiori esportatori di vino italiano nel mondo detenuta dalla famiglia Botter e DeA Capital. L'investimento di Italmobiliare -pari a 36 milioni di euro- ha l'obiettivo di supportare il progetto di Clessidra, che ha individuato Botter come cardine di un'iniziativa di consolidamento nel settore vinicolo, tramite una strategia di acquisizioni mirate, volte a promuovere la creazione di un leader italiano nel settore e con un crescente sviluppo in nuovi mercati. Con Botter, Clessidra fa il proprio ingresso nel settore del vino, un mercato globale che oggi vale oltre 300 miliardi di euro e, soprattutto con riferimento al canale della grande distribuzione, ha mostrato forte resilienza anche nel corso dell'emergenza sanitaria mondiale. "Con questa operazione" sottolinea il Consigliere Delegato di Italmobiliare Carlo Pesenti "si conferma il ruolo di Italmobiliare a supporto della strategia di primario player italiano in ambito LBO di Clessidra, e come questo possa facilitare la finalizzazione di acquisizioni molto interessanti con importanti sviluppi futuri e a potenziale vantaggio di tutti gli investitori del fondo. Grazie anche al contributo degli altri co-investitori, è stato possibile creare la giusta cornice per concretizzare una operazione articolata che si pone come base di un progetto ambizioso di aggregazione e crescita delineato dal team di Clessidra".

(RV - www.ftaonline.com)