Il Consiglio di Amministrazione di *Italmobiliare *ha approvato l'11 maggio 2021 l'informativa finanziaria periodica aggiuntiva al 31 marzo 2021.

  • ITALMOBILIARE: *

  • Il primo trimestre 2021 si chiude con risultati decisamente positivi per le Portfolio Companies, pur in un contesto ancora complesso.

  • Ulteriore significativa crescita per Caffè Borbone; Tecnica Group evidenzia risultati in rilevante miglioramento rispetto al 2020 e superiori anche al 2019.
  • Ricavi in crescita anche per le altre società del Gruppo (Italgen, Capitelli, Autogas-AGN Energia, Iseo), con l'eccezione di Officina Profumo-Farmaceutica di Santa Maria Novella, il cui fatturato retail è rallentato dalle limitazioni legate alla pandemia.
  • Le società entrate in portafoglio a fine 2020 (Casa della Salute e Callmewine) dimostrano entrambe il loro potenziale quali "small cap growth", con tassi di crescita superiori al 60%.

  • Alla luce di questi andamenti, a livello consolidato il trimestre si chiude con un incremento dei ricavi a 115,6 milioni (86,7 milioni nel primo trimestre 2020), e con un miglioramento del MOL positivo per 39 milioni di euro (negativo per 6 milioni di euro a marzo 2020).

  • Il Net Asset Value di Italmobiliare a fine marzo risulta pari a 1.871,1 milioni di euro, in aumento di 32,9 milioni di euro rispetto al 31 dicembre 2020 (1.838,2 milioni di euro), principalmente per l'aumento del Fair Value della partecipazione in HeidelbergCement (+19,8 milioni di euro), delle altre partecipazioni quotate (+5,5 milioni) e dei fondi di private equity.

  • La posizione finanziaria netta di Italmobiliare SpA a fine marzo è positiva per 356,4 milioni (387,2 milioni a fine 2020), in riduzione tenuto conto degli investimenti come co-investitore del fondo Clessidra Capital Partner 3 nell'acquisizione di Botter SpA (- 36 milioni di euro) e in fondi di private equity (-15,6 milioni di euro), parzialmente compensati dalla vendita di azioni HeidelbergCement (+25,4 milioni).

  • Perfezionata nei primi mesi del 2021 la cessione dei principali asset di Sirap in Italia, Polonia e Spagna sulla base di un enterprise value di circa 162 milioni e del Gruppo Petruzalek e Sirap Gmbh sulla base di un enterprise value di 12 milioni.

(GD - www.ftaonline.com)