Secondo quanto riportato dal New York Post, Kohl's Corporation avrebbe ricevuto una nuova offerta d'acquisto, in questo caso dai proprietari della catena rivale Jc Penney. Simon Property Group (maggiore operatore di shopping center in Usa) e la canadese Brookfield Asset Management (che nel 2020 avevano acquisito insieme Jc Penney dal Chapter 11) avrebbero proposto 68 dollari per azione per rilevare l'operatore di grandi magazzini del Wisconsin, per una valutazione complessiva di 8,6 miliardi. Un paio di settimane fa Reuters aveva invece riportato che Franchise Group aveva offerto 69 dollari. La proposta più elevata, 70 dollari per azione, sarebbe stata però quella di Hudson's Bay. Il colosso canadese del retail (che controlla anche Saks Fifth Avenue) in marzo era già stato indicato come pretendente di Kohl's, in cordata con Sycamore Partners, che invece in gennaio aveva presentato una sua offerta. In precedenza si sarebbe fatta avanti anche Acacia Research (il cui business principale è la gestione di brevetti e i contenziosi legali per la violazione delle proprietà intellettuali), con il sostegno dell'hedge Starboard Value. All'epoca si era parlato di 64 dollari per azione, mentre Kohl's non avrebbe ritenuto adeguata un'offerta inferiore ai 70 dollari. Kohl's ha chiuso la seduta di lunedì in rally del 5,28% a 60,39 dollari di valore.

(RR - www.ftaonline.com)