Mediaset

Mediaset accelera e tocca i massimi da inizio settembre in scia agli ottimi risultati dei primi nove mesi. Ricavi a 1.992,7 milioni di euro, (+15,7% rispetto ai 1.722,8 del 2020, ma ancora sotto i 2030,4 del 2019 (pre-Covid). La raccolta pubblicitaria è invece superiore ai livelli pre-Covid. Il risultato netto di gruppo balza a 273,8 milioni di euro rispetto ai 10,5 milioni del 2020 e ai 92,1 milioni pre-Covid. Confermata la previsione per conferma l'esercizio in corso "di un deciso rafforzamento dei risultati economici (EBIT e risultato netto) e della generazione di cassa caratteristici di Gruppo rispetto a quelli degli ultimi due esercizi". Banca Akros conferma "accumulate" e target a 2,95 euro dopo terzo trimestre migliore delle attese. Anche per Equita Sim i risultati trimestrali sono migliori delle attese in Italia grazie ai "Ricavi Diversi" e ad un migliore cash flow. Giudizio "hold" e target a 2,86 euro invariati. Per gli analisti di Kepler Cheuvreux i conti del terzo trimestre sono stati "migliori delle nostre attese a tutti i livelli", raccomandazione "hold" e prezzo obiettivo a 2,6 euro. Il titolo archivia la seduta di mercoledì con un +6,86% a 2,648 euro (massimo intraday a 2,666 euro). I prezzi hanno disegnato una fase laterale dal 21 settembre compresa tra i 2,40 e i 2,60 euro. Il superamento del lato alto di questa fascia permette di considerarla un "triplo minimo", figura rialzista che proietta un obiettivo a 2,78 euro circa. Al di sopra di quei livelli il target si sposterebbe a 2,90 euro. Discese fino in area 2,55 euro sarebbero da leggere come una fase di assestamento, sotto quei livelli invece rischio di ritorno verso la base della fase laterale in area 2,40.

Tod's

Indicazioni positive per Tod's dai dati al 30 settembre. Nei primi nove mesi del 2021 i ricavi ammontano a 622,6 milioni di euro, +37,6% rispetto allo stesso periodo del 2020 ma ancora sotto i 677,7 milioni del 2019 (pre-Covid). Il terzo trimestre ha però visto una svolta, con ricavi a 224,3 milioni, +14,6% rispetto al terzo trimestre 2020 e superiori ai 223,1 milioni del terzo trimestre 2019. Questa tendenza, afferma l'a.d. e presidente Diego Della Valle, viene confermata dai dati di ottobre. L'analisi del grafico di Tod's mette in evidenza l'accelerazione delle ultime settimane e l'avvicinamento alla resistenza a 57,20 euro: l'eventuale superamento della stessa creerebbe le premesse per un allungo verso il massimo di giugno a 65,35. Segnali di debolezza con discese sotto 50,25, prologo a un test di 47,35, supporto decisivo per scongiurare l'ipotesi di ritorno sui 43,50 toccati il 20 settembre.

Safilo Group

Safilo Group (+8,46% ieri) scatta sui massimi da settembre 2018 dopo la pubblicazione dei risultati dei primi nove mesi del 2021. I ricavi si attestano a 737,4 milioni di euro, in crescita rispetto al 2020 (+32,9%) e al 2019 pre-Covid (+4,0%). L'EBITDA adjusted dei primi è stato pari a 68,8 milioni di euro, rispetto alla perdita registrata nei primi 9 mesi 2020 e in crescita del 26,6% rispetto ai primi 9 mesi 2019. Sebbene l'impostazione di breve termine sia fortemente rialzista, tra il grafico dei prezzi e quello dell'RSI a 14 sedute si è formata una divergenza potenzialmente ribassista. Discese sotto 1,52 potrebbero ridimensionare i recenti progressi riportando le quotazioni in area 1,40. Risulterebbero pericolose flessioni sotto questo riferimento per target negativi a 1,25, media esponenziale a 200 sedute e base di un canale che sale dai bottom di novembre 2020. Se invece la corsa dovesse spingersi oltre 1,82 verrebbero confermate le intenzioni di crescita, con primi obiettivi a 2 euro circa, per il test del lato superiore del canale.

(SF - www.ftaonline.com)