Leonardo

Leonardo colpita da rumor su contratto con Kuwait. Associated Press ha riferito che due alti ufficiali militari del Kuwait sono accusati di corruzione nell'ambito dell'acquisto nel 2016 di 28 aeromobili Eurofighter Typhoon. Prima delle rassicurazioni riguardanti il contratto con il Kuwait il titolo è arrivato a perdere martedì l'8% circa scendendo fino a 6,39 euro, rimbalzando poi in chiusura a 6,226 euro, comunque in calo del 5,7%. Leonardo si muove dal massimo di marzo 2021 all'interno di un canale discendente (coppia di linee parallele). Nonostante l'orientamento negativo del canale l'impressione è che lo stesso possa essere in realtà un elemento che introduce ad una nuova fase di crescita, un "flag", figura che si interpone tra due movimenti di rialzo, il primo dei quali è stato quello dal minimo di ottobre 2020 al massimo di marzo 2021. L'ipotesi rialzista avrebbe però bisogno della rottura del lato alto del canale, a 7 euro circa, per trovare conferma. In quel caso movimenti verso gli 8 euro sarebbero probabili. Sotto area 6, dove transita la linea rialzista disegnata dal minimo di ottobre 2020, atteso il test della base del canale a 5,55. La violazione di questo supporto allontanerebbe decisamente le prospettive di ripresa facendo temere il ritorno sui minimi di ottobre 2020 in area 4 euro.

Tod's

Buone indicazioni per Tod's dai dati preliminari relativi ai ricavi dell'esercizio 2021. Il fatturato si è attestato a 883,8 milioni di euro, +38,7% rispetto al 2020 e a ridosso dei livelli registrati prima della pandemia da Covid-19 (-3,5% rispetto al 2019). Il dato è decisamente migliore rispetto alle attese del mercato: il consensus pubblicato sul sito del gruppo marchigiano era di 842 milioni di euro. Da sottolineare il fatto che durante l'anno le vendite hanno evidenziato un progressivo miglioramento arrivando nel quarto trimestre a superare quelle del 2019 (261,2 milioni di euro, +41,6% a/a e +9,6% rispetto al quarto trimestre 2019). Diego Della Valle, presidente e a.d. del gruppo (nonché azionista di controllo con oltre il 75%), ha dichiarato che "Questi dati di vendita permetteranno al Gruppo di tornare a risultati operativi positivi già nell'esercizio 2021". L'analisi del grafico di Tod's mette in evidenza il trend negativo in essere da giugno e il segnale ribassista inviato nelle ultime sedute con la violazione dei supporti a 43-44 euro. Il titolo è ora esposto al rischio di approfondimenti verso area 37 e quindi sul supporto dinamico a 35 (lato basso del canale discendente ipotizzabile da giugno). Segnali di forza sono attesi in caso di rapido ritorno oltre 43-44, prologo a un attacco al recente massimo a 45,90. In caso di successo via livera a un'estensione verso 51, lato alto del canale e resistenza determinante nel breve-medio periodo.

Marzocchi Pompe

Marzocchi Pompe +3,46% in ottima forma martedì grazie ai dati preliminari dell'esercizio 2021. I ricavi si attestano a 40,5 Milioni di euro, +18,7% rispetto al dato 2020 e +3,5% rispetto al dato pre-Covid del 2019 (39,2 milioni). Il titolo dovrà salire in pianta stabile sopra 4,80 euro per confermare le attese di rialzo e favorire un allungo verso gli ostacoli critici a 5,26 euro, massimi allineati di giugno, luglio e ottobre 2021. Nella direzione opposta la situazione volgerebbe in negativo sotto 4,43, media esponenziale a 200 giorni già messa sotto pressione a novembre e a dicembre. Supporti in quel caso a 4,00 euro, pari al 38,2% di ritracciamento del rialzo partito a novembre 2020.

(SF - www.ftaonline.com)