La crisi dei chip inizia a farsi sentire anche nelle vendite globali di computer. La crescita delle consegne di pc rallenta infatti nel periodo chiuso a fine settembre, attestandosi all'1,0% per Gartner e al 3,9% per Idc. Le due società di ricerca specializzate in It sono però allineate su una cosa: la più colpita dalla frenata è stata Hp, che per entrambe ha registrato un declino del 5,8% annuo delle consegne. Tra i primi quattro produttori è l'unico in contrazione. Intanto la vetta torna a Lenovo, che per Idc era in precedenza stato superato proprio da Hp. Il colosso cinese ha registrato una crescita dell'1,8% annuo per Gartner e del 3,1% per Idc. Immune alla crisi sembra invece essere Dell Technologies, terza in classifica alle spalle di Hp (26,5% e 26,6% rispettivamente i progressi stimati). Al quarto posto Apple, che con i nuovi processori autoprodotti M1 ha messo a segno una crescita del 7,6% annuo per Gartner e del 9,9% per Idc.

(RR - www.ftaonline.com)