Amalfi Holding S.p.A. (l'"Offerente") - società il cui capitale sociale è indirettamente detenuto per il 65% da società di investimento del fondo Investindustrial VII L.P e da alcuni membri della famiglia Ferraioli per il restante 35% - comunica che si è concluso il periodo di adesione all'offerta pubblica di acquisto obbligatoria totalitaria ai sensi degli articoli 102 e 106, comma 1 e comma 3, lett. a), e 109 del TUF (l'"Offerta") promossa dall'Offerente e avente ad oggetto le Azioni ordinarie (le "Azioni") di La Doria S.p.A. ("La Doria" o l'"Emittente"), società con azioni quotate sull'Euronext STAR Milan. I termini utilizzati con la lettera iniziale maiuscola nel presente comunicato, se non altrimenti definiti, hanno il significato ad essi attributo nel documento di offerta relativo all'Offerta, approvato dalla Consob con delibera n. 22273 in data 21 marzo 2022 (il "Documento di Offerta"). Sulla base dei risultati provvisori comunicati da Intesa Sanpaolo – Divisione IMI Corporate & Investment Banking e Banca Akros S.p.A., in qualità di Intermediari Incaricati del Coordinamento della Raccolta delle Adesioni, alla chiusura del Periodo di Adesione, corrispondente a 17 giorni di borsa aperta e avente inizio il giorno 28 marzo 2022 alle ore 8.30 (ora italiana), risultano portate in adesione all'Offerta n. 2.542.047 Azioni, rappresentative di circa l'8,20% del capitale sociale dell'Emittente. Dalla Data del Documento di Offerta alla data odierna, l'Offerente ha effettuato taluni acquisti al di fuori dell'Offerta, comunicati da quest'ultimo in ottemperanza alle disposizioni di legge e regolamentari applicabili in data 5, 6, 7, 12, 13, 14, 19, 20 e 21 aprile 2022, per complessive n. 1.867.215 Azioni, pari a circa il 6,02% del capitale sociale dell'Emittente. Alla luce di quanto precede, sulla base dei risultati provvisori dell'Offerta, laddove confermati, tenuto conto (i) delle n. 2.542.047 Azioni portate in adesione all'Offerta durante il Periodo di Adesione (pari all'8,20% circa del capitale sociale dell'Emittente), (ii) delle n. 1.867.215 Azioni acquistate al di fuori dell'Offerta successivamente alla Data del Documento di Offerta (pari al 6,02% circa del capitale sociale dell'Emittente); (iii) delle n. 437.401 Azioni Proprie (pari all'1,41% circa del capitale sociale dell'Emittente); (iv) delle n. 24.326.632 Azioni già di titolarità, direttamente e indirettamente, dell'Offerente (pari al 78,47% circa del capitale sociale dell'Emittente), ad esito dell'Offerta l'Offerente verrà a detenere, direttamente e indirettamente, complessive n. 29.173.295 Azioni, pari a circa il 94,11% del capitale sociale dell'Emittente. Con apposito comunicato ai sensi dell'art. 41, comma 6, del Regolamento Emittenti, che sarà diffuso dall'Offerente entro il termine previsto dalla normativa vigente, saranno resi noti i risultati definitivi dell'Offerta. Si precisa che essendo l'Offerta un'offerta pubblica di acquisto obbligatoria totalitaria ai sensi degli articoli 102, 106, commi 1 e 3, lett. a), e 109 del TUF, essa non è soggetta ad alcuna condizione di efficacia. Pertanto, in considerazione (i) dell'avvenuto raggiungimento da parte dell'Offerente ad esito del Periodo di Adesione, sulla base dei risultati provvisori dell'Offerta (laddove confermati), di una partecipazione superiore al 90%, ma inferiore al 95% del capitale sociale dell'Emittente e (ii) del fatto che l'Offerente (congiuntamente alle Persone che Agiscono di Concerto), aveva già dichiarato nel Documento di Offerta la propria intenzione di non ripristinare un flottante sufficiente ad assicurare il regolare andamento delle negoziazioni delle azioni ordinarie dell'Emittente, l'Offerente rende noto, anche in conformità a quanto indicato nell'Avvertenza A.10 e nella Sezione G, Paragrafo G.3, del Documento di Offerta, che ricorrono i presupposti di legge per l'esercizio dell'Obbligo di Acquisto ex articolo 108, comma 2, del TUF e che lo stesso darà corso alla procedura per l'adempimento dell'Obbligo di Acquisto ex articolo 108, comma 2, del TUF in relazione alle rimanenti n. 1.826.705 Azioni di La Doria, pari al 5,89% circa del capitale sociale dell'Emittente.

(RV - www.ftaonline.com)