Landi Renzo (-2,28%) accelera al ribasso verso 1,01 euro, minimi di metà febbraio e marzo, alimentando la flessione avviata a marzo. Possibile ora il test del lato inferiore del banner a 0,94/0,95. La rottura di area 1,10 permetterebbe invece di riattivare la corsa al rialzo, sebbene solo oltre 1,17 giungerebbero conferme.

(CC - www.ftaonline.com)