Le principali Borse europee hanno aperto la seduta in rialzo alla vigilia delle decisioni della Fed. L'indice Stoxx 600 avanza dell'1%, il Dax di Francoforte dello 0,9%, il Cac40 di Parigi dell'1,1%, il Ftse100 di Londra dello 0,7% e l'Ibex35 di Madrid dello 0,8%.
Ieri a Wall Street gli indici, dopo un avvio in profondo rosso, hanno chiuso la seduta in rialzo.
Resta alta la tensione in Ucraina, con lo schieramento militare della Russia ai confini cui la Nato ha risposto mettendo le sue forze in stand-by e consolidando il controllo sull'Europa orientale con più navi e aerei da combattimento.
Tra i titoli in evidenza Interparfums +2%. Il colosso dei profumi ha chiuso l'esercizio 2021 con vendite record. I ricavi sono aumentati del 52,7% (rispetto al 2020) a 560,8 milioni di euro (+15,8% rispetto al 2019) con un margine operativo al 17% (12,8% nel 2020).
Credit Suisse -0,2%. Il gruppo bancario ha lanciato un profit warning relativo al quarto trimestre 2021 a causa dei costi sui contenziosi legali. L'istituto elvetico ha dichiarato di attendersi aggravi nell'ordine dei 500 milioni di franchi (482 milioni di euro), in gran parte dovuti proprio agli accantonamenti a copertura delle cause legali. Il risultato dovrebbe essere comunque di pareggio. Credit Suisse comunicherà i risultati definitivi del trimestre il prossimo 10 febbraio.
Swatch +2%. Il produttore di orologi ha registrato nel 2021 un utile netto di 774 milioni di franchi contro la perdita di 53 milioni del 2020. Il dato è superiore alle attese degli analisti.
Sul fronte macroeconomico alle 10 (ora italiana) attesa la pubblicazione dell'Ifo tedesco di gennaio.

(RV - www.ftaonline.com)