Brusca flessione per MARR -5,3% a 19,32 euro. Il titolo si avvicina pericolosamente ai minimi allineati a 18,82 euro toccati a luglio e settembre: l'eventuale violazione di questi riferimenti determinerebbe il completamento del potenziale testa e spalle ribassista con obiettivo ideale in area 15 e target intermedi a 18 e 16,40-16,50. Segnali di forza solo oltre 20,70 per 21,50 circa. Ricordiamo che in occasione della pubblicazione dei dati sui ricavi MARR ha annunciato di aver varato un piano di investimenti straordinari attorno a 170 milioni di euro nel 2021-2024 che dovrebbe impattare fortemente sulla generazione di cassa nel periodo.

(Simone Ferradini - www.ftaonline.com)