La multinazionale degli alberghi Marriott, che gestisce nel mondo oltre 7.600 proprietà sotto 30 insegne diverse, ha chiuso il primo trimestre del 2021 con ricavi da 2,31 miliardi di dollari in calo del 51% sul dato di un anno fa. L'utile operativo del gruppo è dunque passato da 114 a 84 milioni di dollari e il periodo si è chiuso con una perdita di 11 milioni di dollari a fronte di un utile da 31 milioni al 31 marzo 2020. L'utile per azione adjusted passa da 0,49 a 0,10 dollari (-80%), ma batte di misura il consensus posto a 0,03 dollari (Refinitiv).

(GD - www.ftaonline.com)