Risultati di vendita in forte crescita per Moncler (+1,2% a 47,82 euro) nel primo trimestre 2022. I ricavi si sono attestati a 589,9 milioni di euro, in crescita del 61% rispetto ai 365,5 milioni nel primo trimestre del 2021, quando però Stone Island non era ancora consolidata nel gruppo. Il dato è comunque superiore al consensus fornito dalla società pari a 564 milioni. Il brand Moncler ha realizzato ricavi per 473,4 milioni, +30% a/a e +27% a cambi constanti rispetto allo stesso periodo del 2019 (pre-pandemia). Le vendite di Stone Island sono state pari a 116,5 milioni, +32% a/a e +67% rispetto al primo trimestre 2019. Oggi si tiene il Moncler Group Capital Markets Day 2022, con la strategia di sviluppo dei marchi.

L'analisi del grafico di Moncler mette in evidenza la correzione delle ultime 4-5 settimane dopo il rimbalzo dal minimo del 7 marzo a 41,00 euro. Per dare nuovo vigore al rally il titolo dovrà superare i 53,26 toccati il 5 aprile (primi segnali di forza oltre 51,70-51,80), operazione che lancerebbe le quotazioni verso 60,80-60,90, riferimento determinante in ottica di medio periodo. Sopra questo ultimo livello Moncler avrebbe ottime probabilità di rivedere il massimo storico a 70,20 toccato a novembre. Discese sotto 45,55 preannuncerebbero invece un nuovo test di 41,00.

(Simone Ferradini - www.ftaonline.com)