Movimenti laterali per Atlantia a ridosso dei massimi da marzo 2020. Il titolo attende lo spunto capace di riattivare il recupero partito più di un anno fa verso gli obiettivi a 18,50 e 19,50 euro. In caso di discese monitorare con attenzione la tenuta dei supporti a 14,60-14,80: una rottura introdurrebbe approfondimenti sui 12,70-13,00, riferimenti determinanti in ottica di medio-lungo periodo.

(Simone Ferradini - www.ftaonline.com)