Nexi (-3,5% a 13,27 euro) accelera al ribasso nella seconda parte dell'ultima seduta della settimana e tocca i minimi da novembre 2020. Il titolo ha soprattutto violato i supporti a 13,50 euro circa che sin dall'inizio della scorsa ottava erano riusciti a fermare l'accelerazione ribassista partita a metà novembre. Ora le quotazioni sono esposte al rischio di ritorno sui 12,5450, minimo del 2 novembre 2020 e supporto determinante in ottica di medio-lungo periodo (appoggio successivo in area 11). Segnali capaci di anticipare un recupero significativo solo oltre 14,30-14,40 per 15,60-15,70.

(Simone Ferradini - www.ftaonline.com)