Nexi ha accelerato al rialzo giovedì dopo la pubblicazione dei risultati del primo trimestre 2021. Ricavi pari a 258,6 milioni di euro, +4,1% a/a e +5,3% sul trim1 2019, EBITDA pari a 139,8 milioni, +2,0% a/a e +9,2% sul trim1 2019. Nexi rivede al rialzo il target 2021: il management prevede una crescita a/a per i ricavi high-single digit/double digit (precedentemente mid-high single digit) ed EBITDA Margin confermato stabile a/a e in crescita di 3 p.p. rispetto al 2019, ma "con potenziale upside". Il titolo ha toccato un massimo intraday a 15,875 euro dopo avere terminato la seduta precedente a 15,16 euro. I prezzi a 15,77 euro si sono lasciati alla spalle la trend line ribassista disegnata dal top di ottobre 2020, resistenza già messa alla prova senza successo a fine aprile. Se le quotazioni riusciranno a stabilizzarsi al di sopra di area 16 le attese favoriranno la ricopertura del gap ribassista del 17 febbraio con lato alto a 16,42 euro. Target successivo a 16,93, top del 4 gennaio. Solo ripiegamenti al di sotto di area 15,50 potrebbero mettere in discussione il segnale di forza appena inviat prospettando il test di area 14,50 euro.

(AM - www.ftaonline.com)