Mercato azionario giapponese in flessione. Stamattina il Nikkei 225 ha chiuso a 28044,45 punti, -1,28% rispetto alla seduta precedente (28406,84). L'indice nipponico arretra dopo che ieri aveva dato la sensazione di potersi lasciare alle spalle gli ex supporti rappresentati dai minimi allineati di marzo-aprile a 28300-28400. Oggi i corsi hanno perso terreno ma non le possibilità di estendere il rimbalzo partito giovedì scorso in direzione della base del canale che ha condotto il rally da marzo 2020, attualmente in transito per 28750 circa. Oltre questo ultimo riferimento il Nikkei 225 riporterebbe in equilibrio il quadro grafico di breve termine (diventato ribassista dopo l'affondo della scorsa settimana) prospettando allunghi verso area 29600 e 30700 (massimo di metà febbraio). Nuove indicazioni negative sotto 27350-27400, prologo ad approfondimenti sui 26300-26900 almeno (fase laterale dello scorso dicembre), con appoggio successivo sui 24000-24500.

(Simone Ferradini)