Mercato azionario giapponese poco mosso in avvio di ottava. Stamattina il Nikkei 225 ha terminato a 30240,06 punti, -0,03% rispetto alla chiusura precedente. L'indice nipponico non riesce ad alimentare il rimbalzo messo a segno venerdì, a parziale recupero di una settima partita decisamente male con gap down lasciato aperto lunedì scorso a quota 30358. Nel brevissimo l'evoluzione appare incerta: non possiamo infatti affermare che la pausa di consolidamento sia già terminata, ma quantomeno si è delineato un range all'interno del quale i prezzi potranno muoversi senza modificare la struttura rialzista originata dal minimo del 20 agosto (poco sotto quota 27 mila), intervallo compreso tra area 29150 e 30700-30800. Solo il superamento di questi ultimi riferimenti rivitalizzerebbe detta tendenza prospettando il proseguimento del cammino di crescita verso target ambiziosi posizionati sui record storici della primavera 1990 in area 33300 (primo obiettivo a 31000, poi a 31500). Sotto 29150 (preannunciato dalla violazione di 29350) invece la correzione si estenderebbe verso 28900, importante riferimento nel medio lungo termine.

(Simone Ferradini - www.ftaonline.com)