Mercato azionario giapponese chiuso per festività. Il Nikkei 225 ha terminato la seduta di ieri giovedì 28 aprile a 26847,90 punti, +1,75% rispetto alla chiusura precedente (26386,63). La settimana è quindi andata in archivio con una performance pari a -0,95%. L'indice nipponico rimbalza dopo aver testato mercoledì il minimo del 12 aprile a 26300 circa, supporto decisivo nel breve periodo. I corsi si sono spinti fino alle soglie della prima resistenza in area 26900. Il quadro grafico di brevissimo resta incerto ma una vittoria su questo ultimo riferimento creerebbe le premesse per un attacco al recente massimo a 26580 e quindi all'ostacolo dinamico rappresentato dalla linea discendente tracciata dal top pluriennale di settembre a 30795, ora in transito per 27750. In caso di successo via libera verso il picco del 25 marzo a 28338, resistenza oltre la quale verrebbe riattivato il rally originato dal minimo del 9 marzo a 24681, con la prospettiva di ritorno sui 30795 (tappe intermedie a 29350-29400 e 29800). Una chiusura di seduta inferiore a 26300 rafforzerebbe invece l'ipotesi di inversione del rally: conferme definitive alla violazione di 25800-25850 (base del gap rialzista lasciato il 17 marzo), ultimo sostegno utile a scongiurare il ritorno sui 24681.

(Simone Ferradini)