Il Consiglio di Amministrazione di Nova Re SIIQ, riunitosi in data 28 settembre 2021 sotto la presidenza di Giancarlo Cremonesi, ha deliberato inter alia di convocare l'Assemblea Straordinaria e Ordinaria degli Azionisti per il giorno 10 novembre 2021 in prima convocazione e, occorrendo,per il giorno 12 novembre 2021 in seconda convocazione, per deliberare: (i) in sede straordinaria,in merito ad una proposta di rebranding mediante la modifica della denominazione sociale e la conseguente modifica dell'art. 1 dello Statuto sociale, e (ii) in sede ordinaria,in merito alla rideterminazione in nove del numero dei componenti il Consiglio di Amministrazione conconseguente nomina di due Amministratori per il periodo 2021-2023 e determinazione del relativo compenso nonché all'adozione di un piano basato su strumenti finanziari ai sensi dell'art. 114-bisdel D. Lgs. n. 58/98 ("TUF").

Si precisa che la proposta di rebranding della Società è funzionale a marcare l'avvio dell'ambizioso processo di crescita e sviluppo avviato con l'ingresso della Società nel Gruppo CPI Property Group S.A. ("CPI") e finalizzato, attraverso l'esecuzione dell'operazione di ricapitalizzazione di cui alla delega deliberata dall'Assemblea Straordinaria del 26 aprile 2021, a trasformare la Società nel primo grande REIT del mercato immobiliare italiano.

La suddetta proposta di modifica non comporta l'insorgere del diritto di recesso ai sensi dell'art. 2437 del codice civile. La proposta di rideterminazione in nove del numero dei componenti il Consiglio di Amministrazione conconseguente nomina di due Amministratori si inserisce nel quadro di quanto già reso noto al mercato il5 agosto 2021e il 23 settembre 2021 in relazione all'accordo strategico finalizzato a definire una potenziale partnershipnel real estatetrala Società, CPI e il Gruppo DeA Capital ("Framework Agreement") ed è finalizzata ad assicurarel'ingresso nel Consiglio di Amministrazione di Nova Re di un Amministratore designato congiuntamente da DeA Capital S.p.A. e De Agostini S.p.A., nel rispetto di quanto previsto dalle vigenti previsioni del Framework Agreement e delle pattuizioni parasociali.

La proposta di adozione di un piano basato su strumenti finanziari ai sensi dell'art. 114-bisdel TUF, denominato "Stock Grant Plan 2021-2026" (nel seguito anche il "Piano"), è finalizzata ad allineare gli interessi del management con quelli degli Azionisti, privilegiando l'incremento del valore di mercato delle azioni e la creazione di valore per la generalità degli stakeholders in un orizzonte di medio-lungo periodo, in attuazione di quanto previsto dalla vigente Politica di Remunerazione per gli esercizi 2021-2023 approvata dall'Assemblea degli Azionisti del 26 aprile 2021 e nel rispetto delle previsioni del Framework Agreemente dell'Asset Advisory Agreement sottoscritto tra la Società e DeACapital Real Estate SGR S.p.A., nonché in coerenza con le prassi diffuse anche in ambito internazionale ed in conformità con le raccomandazioni del Codice di Corporate Governance cui la Società ha aderito.

Il Piano prevede l'attribuzione a titolo gratuito e personale, in una o più tranche da attuarsi entro cinque anni dalla data dell'approvazione assembleare, di azioni proprie della Società ai soggetti beneficiari che saranno individuati dal Consiglio di Amministrazione, con l'ausilio del Comitato Remunerazione, tra Amministratori, dirigenti, altri dipendenti, collaboratori e consulenti di Nova Re e di società appartenenti al Gruppo Nova Re (inclusi i key managersdi società facenti parte del Gruppo DeA Capital in esecuzione del Framework Agreemente dell'Asset Advisory Agreement), fino ad un numero massimo di azioni proprie corrispondente al 3% del capitale sociale pro temporedella Società esistente alla data di ciascuna attuazione del Piano.Per ulteriori informazioni si rinvia alla Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione sulle materie all'ordine del giorno dell'Assemblea Straordinaria e Ordinaria predisposta ai sensi degli artt. 114-bise 125-ter del TUF, comprensiva del documento informativo relativo al Piano, che verrà messa a disposizione del pubblico nei termini di legge presso la sede legale, sul sito internet della Società all'indirizzo www.novare.it e sul meccanismo di stoccaggio autorizzato 1Info all'indirizzo www.1info.it. L'avviso di convocazione della suddetta Assemblea Straordinaria e Ordinariael'ulteriore documentazione richiesta dalla leggesaranno resi disponibili nei termini e con le modalità previste dalla normativa, anche regolamentare, vigente.

(GD - www.ftaonline.com)