ERG (+0,9%) sale su nuovi record a 31,72 euro dopo il perfezionamento dell'acquisizione del portafoglio eolico e solare per 97,3 MW in Francia da NAEV Austria Beteiligungs GmbH. Graficamente il titolo sta puntando al test del lato superiore del canale che sale dai minimi di marzo 2020, a 33,60 circa. La presena di segnali di ipercomprato sui principali oscillatori grafici aumenta però il rischio di prese di beneficio: discese verso le ex resistenze a 27,40/27,50 non modificherebbero l'intonazione rialzista. Sotto questo limite rischio di affondo verso 25,90 circa, base del citato canale e riferimento strategico nel medio lungo termine.

(CC - www.ftaonline.com)