Chiusura d'ottava record per l'S&P 500, a 4436,51 punti (+0,17%). Nonostante i volumi ridotti dovuti al periodo estivo, l'indice americano è tornato alla carica ed è salito fino a un massimo assoluto a 4440 punti ribadendo la volontà dei corsi di prolungare la corsa in direzione di obiettivi in area 4550/4600 circa ed eventualmente più in alto in area 5100, sul lato alto del canale crescente disegnato dai minimi di marzo 2020. La fase laterale delle ultime settimane disegnata a ridosso di area 4430 sembra dunque archiviata, alimentando le possibilità di assistere a una ulteriore evoluzione positiva. Lo scenario grafico di breve verrebbe invece indebolito sotto area 4370 (base del gap del 23 luglio) ma solo discese sotto 4345 punti aumenterebbero concretamente il rischio di una correzione più corposa diretta verso area 4300 e più in basso fino a supporti determinanti in area 4150.

(CC - www.ftaonline.com)