Officina Stellare (+6,5% a 16,30 euro) mette a segno un colpo notevole. Il gruppo attivo nella progettazione e produzione di strumentazione per i settori dell'Aerospazio e della Difesa ha firmato un contratto da 8,5 milioni di euro per la fornitura di una serie di telescopi spaziali e lo sviluppo in parallelo di un nuovo modello a più alte prestazioni. Il committente è un primario player internazionale attivo nel settore delle analisi geo-spaziali con cui Officina Stellare ha una consolidata collaborazione tecnica e commerciale. Si tratta di un contratto molto importante dato che al 30 giugno 2021 il portafoglio ordini aveva una controvalore di circa 12 milioni di euro.

L'analisi del grafico di Officina Stellare mette in evidenza l'oscillazione laterale sotto il record storico di fine giugno a 18,50 euro. Segnali di forza sono attesi al superamento di area 16, prologo ad estensioni verso 17,50 e 18,50. Sopra questo ultimo riferimento riattivazione della tendenza ascendente di fondo verso 21,50-22,00. Discese sotto 14,90 preannuncerebbero un test dell'importante supporto a quota 14.

(Simone Ferradini - www.ftaonline.com)