Il Consiglio di Amministrazione di Openjobmetis, una delle principali Agenzie per il Lavoro, quotata al Mercato Azionario -segmento STAR - gestito da Borsa Italiana, ha approvato in data odierna il progetto di fusione per incorporazione in Openjobmetis S.p.A. (Società Incorporante) della controllata al 100% *Quanta *S.p.A. (Società Incorporanda), acquisita in data 26 Maggio 2021, anch'essa APL attiva nel mercato della somministrazione di lavoro e di servizi collegati quali ricerca e selezione e ricollocazione del personale.

Quanta S.p.A. nel 2020 ha consuntivato ricavi per un ammontare pari a circa € 114 milioni, avendo alle proprie dipendenze circa 150 unità. Le finalità di suddetta Fusione sono quelle di integrare e consolidare in capo ad un unico soggetto giuridico le attività di business esercitate dalle società partecipanti. In tale contesto si andranno a generare potenzialità e sinergie con particolare riguardo al posizionamento e all'offerta commerciale nei riguardi della clientela.

In aggiunta a quanto sopra, la Fusione permetterà di ottenere una razionalizzazione dei processi delle società coinvolte, la realizzazione di miglioramenti in termini di flessibilità gestionale, l'ottenimento di sinergie amministrative e societarie, e il realizzo di un'ottimizzazione del funzionamento dell'intera organizzazione aziendale.

La predetta Fusione sarà perfezionata avvalendosi della procedura semplificata ex art. 2505 del Codice Civile; non si rende pertanto necessaria la predisposizione della relazione degli Amministratori prevista dall'art. 2501-quinquies del Codice Civile, né della relazione degli esperti prevista dall'art. 2501-sexies del Codice Civile.

Inoltre, trattandosi di società interamente posseduta, non è stato predisposto il documento informativo.

Previo parere del Comitato Controllo Rischi e Sostenibilità, in funzione di Comitato per le Operazioni con Parti Correlate, l'operazione di Fusione è stata ritenuta operazione c.d. esente ai sensi dell'art. 10 della Procedura per le operazioni con parti correlate adottata dalla Società (con riferimento, in particolare, all'art.14 del Regolamento Consob 17221/2010), non essendo stati rilevati "interessi significativi" di altre parti correlate della Società.

Ai sensi dell'art. 2504-bis, comma 2, del Codice Civile, gli effetti della Fusione decorreranno da una data successiva rispetto all'ultima delle iscrizioni dell'atto di Fusione presso il Registro delle Imprese ove hanno sede le Società partecipanti, e precisamente dalle ore 00.00 del giorno 1° gennaio 2022, data che sarà indicata nell'atto medesimo. La Fusione non prevede alcun trattamento riservato a particolari categorie di soci o a possessori di titoli diversi dalle azioni, né alcun vantaggio particolare per gli Amministratori delle società partecipanti.

(GD - www.ftaonline.com)