Apple ha toccato un rally del 5% in after market (la seduta di giovedì si era invece chiusa in declino dello 0,29% al Nasdaq), dopo che Cupertino ha presentato risultati relativi al primo trimestre dell'esercizio 2022 segnati per la prima volta nella storia da un utile di oltre 30 miliardi di dollari. Nei tre mesi allo scorso 25 dicembre, i profitti netti sono infatti saliti da 28,76 miliardi, pari a 1,68 dollari per azione, a 34,63 miliardi, e 2,10 dollari, contro gli 1,90 dollari del consensus di FactSet. I ricavi sono cresciuti dell'11% annuo a 123,9 miliardi, contro i 119 miliardi stimati dagli analisti. Apple ha dimostrato di essere più forte della crisi dei chip (e dei problemi alla supply chain globale): le vendite dei soli iPhone sono salite del 9,2% annuo a 71,6 miliardi, contro i 67,6 miliardi del consensus di FactSet.

(RR - www.ftaonline.com)