Secondo Richard Clarida, vice chairman del Board of Governors della Federal Reserve (Fed), non è ancora arrivato il momento di discutere di mettere un freno allo stimolo che l'istituto centrale concretizza nell'acquisto di 120 miliardi di dollari al mese in Treasury e titoli legati ai mutui. Le dichiarazioni di Clarida sono in linea con quelle del chairman Jerome Powell secondo cui sono necessari "ulteriori progressi sostanziali" sugli obiettivi di piena occupazione e inflazione stabile prima di pensare a un passo indietro sull'allentamento.

(RR - www.ftaonline.com)