Secondo Eric Rosengren, president della Federal Reserve (Fed) di Boston, altri positivi dati sul lavoro in Usa potrebbero essere un sostegno per l'annuncio della riduzione del piano di stimolo dell'istituto centrale di Washington già in occasione del meeting del Federal Open Market Committee (Fomc) di 21 e 22 settembre. "Abbiamo avuto due mesi di fila in cui abbiamo creato più di 900.000 posti di lavoro e il tasso di disoccupazione è sceso di mezzo punto al 5,4% e se avremo un altro rapporto forte sull'occupazione, penso che sarei favorevole ad annunciare a settembre che siamo pronti per iniziare il tapering", ha dichiarato in un'intervista alla Cnbc. Rosengren non è il solo rappresentante della Fed a sostenere che già in autunno si possa iniziare a tagliare gli acquisti mensili per 120 miliardi di dollari in Treasury e titoli immobiliari. Anche Robert Kaplan, president della Fed di Dallas, si è infatti già espresso in tal senso.

(RR - www.ftaonline.com)