Pesante calo in avvio per il future Eurostoxx 50. Il future lascia sul terreno lo 0,81% a 4033 punti (minimo oggi a 4016). Dopo una chiusura d'ottava in negativo per Wall Street (peggiore performance settimanale da febbraio per l'S&P 500, deprezzatosi dell'1,31% venerdì), la frenata è stata confermata alla riapertura degli scambi in Europa. Protagonista in negativo rimane la Federal Reserve (Fed). A spaventare gli investitori sono state le dichiarazioni di James Bullard, president della Fed di St. Louis, secondo cui un aumento dei tassi d'interesse Usa potrebbe arrivare già nel 2022. Martedì il chairman Jerome Powell parlerà davanti al Congresso ma sono diversi i rappresentanti della Fed con speech programmati per questa settimana. Dalla Fed arrivano tuttavia anche voci rassicuranti. Neel Kashkari, president della Federal Reserve (Fed) di Minneapolis, si è detto contrario al rialzo dei tassi Usa, ritenendo che l'inflazione sia sostenuta dalla riapertura dell'economia dopo la crisi del Covid-19 e che i prezzi si normalizzeranno una volta che saranno assorbiti i problemi di supply chain. "La stragrande maggioranza degli americani vuole lavorare e io non sono pronto ad abbandonarli, voglio dare loro la possibilità di lavorare", ha dichiarato Kashkari a Reuters. "Finché le aspettative d'inflazione rimarranno ancorate dobbiamo avere pazienza di raggiungere davvero la massima occupazione", ha aggiunto. Kashkari ha sottolineato di volere lasciate il costo del denaro vicino allo zero almeno fino alla fine del 2023. Nel pomeriggio di oggi è atteso il discorso della presidente della Bce, Christine Lagarde, che parlerà alla commissione Affari economici e monetari del Parlamento europeo. A 4035 punti si colloca la trend line rialzista disegnata dai minimi di fine ottobre, a 4010 la media mobile esponenziale a 50 giorni. La violazione di questa coppia di supporti, testati questa mattina, potrebbe anticipare una ulteriore accelerazione ribassista verso 3888, media esponenziale a 100 giorni, e 3844, minimo del 13 maggio. Rimbalzi oltre 4090, media mobile esponenziale a 20 giorni, potrebbero anticipare rimbalzi verso 4150. Solo oltre area 4170 tuttavia il future potrebbe puntare nuovamente al rialzo con target a 4270, linea tracciata dal massimo del 15 febbraio.

(AM - www.ftaonline.com)