Piazza Affari in ascesa. Industriali, bancari e lusso sotto i riflettori. FTSE MIB +0,8%.

Il FTSE MIB segna +0,8%, il FTSE Italia All-Share +0,8%, il FTSE Italia Mid Cap +1,0%, il FTSE Italia STAR +0,6%.

BTP e spread incerti. Il rendimento del decennale segna 0,94% (chiusura precedente a 0,93%), lo spread sul Bund 111 bp (da 113) (dati MTS).

Mercati azionari europei complessivamente positivi: EURO STOXX 50 +0,4%, FTSE 100 -0,1%, DAX -0,0%, CAC 40 +0,8%, IBEX 35 +0,4%.

Circa mezz'ora prima dell'apertura di Wall Street i principali indici americani sono contrastati: S&P 500 +0,1%, NASDAQ 100 -0,3%, Dow Jones Industrial +0,4%.

Industriali in accelerazione: Leonardo +3,0%, Pirelli +2,7%, CNH Industrial +2,5%, Maire Tecnimont +3,2%, Fincantieri +2,0%.

Leonardo e Maire Tecnimont approfittano della notizia dell'accordo nel settore degli impianti greenfield e brownfield di nuova generazione per la trasformazione delle risorse naturali e nella chimica verde. I due gruppi forniranno soluzioni integrate di cyber security e per la digitalizzazione dei processi operativi. L'accordo prevede una fase inziale di studio di 24 mesi e si propone di individuare i progetti pilota in Italia e all'estero per sviluppare siti industriali di nuova generazione.

Positive Unicredit +1,7%, Banco BPM +2,5% e Banca MPS +1,1%, coinvolte nel risiko bancario. Secondo voci di mercato una modifica della disciplina delle DTA potrebbe agevolare l'acquisizione di BPM e MPS da parte di Unicredit.

Tengono banco le ipotesi di operazioni di aggregazione nel settore del credito. *Secondo Repubblica BPER Banca +1,1% potrebbe avere interesse a completare la fusione con BP Sondrio +3,1% entro fine anno, ovvero prima che quest'ultima si trasformi in SpA.

Perfomance positive nel lusso: Moncler +2,7%, Salvatore Ferragamo +1,6%, Brunello Cucinelli +2,9%, Safilo Group +2,5%.

Reply +4,1% accelera e tocca a 131,30 euro il nuovo massimo storico. Il gruppo di agenzie e aziende Reply-Digital Experience si è aggiudicata per il terzo anno consecutivo il primo posto dell'Internet Agency Ranking BVDW. I ricavi generati nel 2020 si sono attestati a 145,8 milioni di euro, +5,23% rispetto all'anno precedente. Contestualmente al fatturato, anche il numero di risorse è cresciuto passando da 957 a 1027.

Dovalue +3,7% accelera al rialzo. Il gruppo stamattina ha comunicato che anticiperà il pagamento del dividendo da 0,2616 euro per azione al 23 giugno (data di stacco il 21 giugno) dal precedente 11 agosto, "avendo verificato e rispettato in anticipo le condizioni previste dai finanziamenti in essere".

Gli appuntamenti macroeconomici di oggi: negli USA alle 16:00 indice Pending Home Sales (mercato immobiliare).

(Simone Ferradini - www.ftaonline.com)