Piazza Affari in rosso: prosegue correzione post-Ferragosto con mix notizie negative. FTSE MIB -1,4%.

Il FTSE MIB segna -1,8%, il FTSE Italia All-Share -1,8%, il FTSE Italia Mid Cap -1,6%, il FTSE Italia STAR -1,4%.

Future sugli indici azionari USA in rosso: S&P 500 -0,8%, NASDAQ 100 -0,7%, Dow Jones Industrial -1,0%.

Negativi i titoli del settore lusso: pesano le notizie di stampa sull'intenzione del governo cinese di puntare su una ridistribuzione della ricchezza. Si prospetta quindi una penalizzazione per i migliori clienti delle aziende del settore. In forte calo i colossi Kering -8,1% e LVMH -5,8%. A Milano Moncler -5,9%, Salvatore Ferragamo -5,1%, Brunello Cucinelli -5,8%, Tod's -3,7%, Ferrari -3,5%.

Il petrolio accelera al ribasso e tocca i minimi dal 21 maggio. Gli investitori temono che la diffusione della variante Delta e il sempre più vicino allentamento degli stimoli monetari della Fed possano ritardare la ripresa. I future ottobre segnano per il Brent 66,35 $/barile, per il WTI 63,25 $/barile. Eni -2,5%, Tenaris -3,1%, Saipem -2,0%.

Automobilistici negativi in scia a Toyota (-4,42% stamattina a Tokyo): secondo indiscrezioni il gruppo giapponese nel mese prossimo potrebbe ridurre la produzione globale di ben il 40% a causa della carenza di microchip. Anche Volkswagen -2,6% ha dichiarato a Reuters di non escludere cambiamenti dei programmi di produzione dato che le forniture di chip per il terzo trimestre sono attese "molto volatili e contenute". L'indice EURO STOXX Automobiles & Parts segna -2,7%. A Milano Stellantis -3,0%, Piaggio -2,7%, Pirelli -2,6%, Sogefi -2,8%.

Male anche i bancari: l'indice FTSE Italia Banche segna -1,5%, l'EURO STOXX Banks -2,2%. Banco BPM -2,1%, Unicredit -1,9%, Intesa Sanpaolo -1,5%.

In controtendenza le azioni difensive: tra queste le utility, con l'indice FTSE Italia Utenze a +0,7%. Italgas +1,1%, Enel +0,8%, Terna +0,4%.

Anche Juventus FC +0,5% oscilla in territorio positivo. Ieri pomeriggio dopo la chiusura del mercato il club bianconero ha comunicato "di aver raggiunto un accordo con la società U.S. Sassuolo Calcio per l'acquisizione gratuita, a titolo temporaneo fino al 30 giugno 2023, del diritto alle prestazioni sportive del calciatore Manuel Locatelli". Previsto l'obbligo di acquisizione a titolo definitivo al raggiungimento di determinati obiettivi sportivi nel corso della stagione 2022/2023 per 25 milioni di euro, pagabili in tre esercizi, più premi cumulabili fino a 12,5 milioni al raggiungimento di ulteriori obiettivi sportivi.

Gli appuntamenti macroeconomici di oggi: negli USA alle 16:00 indice anticipatore (Conference Board).

(Simone Ferradini - www.ftaonline.com)