Piazza Affari in verde. Bene Telecom, petroliferi deboli. FTSE MIB +0,1%.

Il FTSE MIB segna +0,1%, il FTSE Italia All-Share +0,1%, il FTSE Italia Mid Cap +0,2%, il FTSE Italia STAR +0,4%.

BTP e spread in peggioramento. Il rendimento del decennale segna 0,72% (chiusura precedente a 0,72%), lo spread sul Bund 105 bp (da 105) (dati MTS).

Mercati azionari europei positivi: EURO STOXX 50 +0,2%, FTSE 100 +0,5%, DAX +0,2%, CAC 40 +0,2%, IBEX 35 +0,5%.

Future sugli indici azionari americani in parità: S&P 500 +0,0%, NASDAQ 100 +0,0%, Dow Jones Industrial +0,1%. Le chiusure dei principali indici USA nella seduta precedente: S&P 500 -0,33%, NASDAQ Composite -0,70%, Dow Jones Industrial +0,15%.

Mercato azionario giapponese in rosso, il Nikkei 225 ha terminato a -0,98%. Borse cinesi incerte: l'indice CSI 300 di Shanghai e Shenzhen ha chiuso a -1,10%, l'Hang Seng di Hong Kong al momento segna +0,2%.

Telecom Italia +1,2% recupera dopo la flessione di ieri.

Petroliferi in calo: il greggio oscilla sui minimi dall'8 luglio. Il future settembre sul Brent segna 73,40 $/barile, il future agosto sul WTI segna 71,60 $/barile. Eni -0,1%, Tenaris -1,1%, Saipem -0,6%.

Incertezza nel lusso nonostante i buoni dati di vendita di Burberry (-2,9% a Londra). A Milano Moncler -0,2%, Tod's -0,6%, Salvatore Ferragamo -0,5%, Brunello Cucinelli +0,5%.

ERG +0,2% poco mossa nonostante le indiscrezioni di MF: il processo di vendita di Erg Hydro e Ccgt, entrato nel vivo la scorsa settimana con la presentazione delle offerte vincolanti, potrebbe prendere una piega favorevole al gruppo. Secondo il quotidiano i partecipanti alla gara Iren, Ascopiave ed Eph hanno deciso di unire le forze e presentare agli advisor Rothschild e Mediobanca un'offerta congiunta per acquisire entrambi gli asset. Secondo le indiscrezioni il consorzio potrebbe offrire una cifra vicina al miliardo di euro. Sempre secondo MF anche Enel, in partnership con Infracapital, è interessata e potrebbe mettere sul piatto una proposta dal controvalore simile a quello di Iren-Ascopiave-Eph ma strutturata diversamente: comprenderebbe uno scambio di asset (asset swap) con passaggio ad ERG di capacità rinnovabile all'estero, grazie al quale il gruppo della famiglia Garrone potrebbe accelerare il processo di internazionalizzazione coerentemente con il piano industriale al 2025 presentato a maggio.

Gli appuntamenti macroeconomici di oggi: alle 10:00 bilancia commerciale Italia, alle 11:00 inflazione e bilancia commerciale eurozona. Negli USA alle 14:30 vendite al dettaglio, alle 16:00 indice fiducia consumatori (Univ. Michigan) e scorte delle imprese, alle 22:00 acquisti netti att. finanziarie (l/term.).

(Simone Ferradini - www.ftaonline.com)