Piazza Affari in verde. Rimbalzano auto e lusso. FTSE MIB +0,4%.

Il FTSE MIB segna +0,4%, il FTSE Italia All-Share +0,5%, il FTSE Italia Mid Cap +0,8%, il FTSE Italia STAR +0,8%.

BTP e spread in lieve peggioramento. Il rendimento del decennale segna 0,56% (chiusura precedente a 0,55%), lo spread sul Bund 104 bp (da 103) (dati MTS).

Mercati azionari europei in verde: EURO STOXX 50 +0,4%, FTSE 100 +0,3%, DAX +0,1%, CAC 40 +0,6%, IBEX 35 +0,2%.

Future sugli indici azionari americani positivi: S&P 500 +0,2%, NASDAQ 100 +0,2%, Dow Jones Industrial +0,4%. Le chiusure dei principali indici USA nella seduta precedente: S&P 500 +0,81%, NASDAQ Composite +1,19%, Dow Jones Industrial +0,65%.

Mercato azionario giapponese in netto progresso, il Nikkei 225 stamattina ha terminato a +1,78%. Borse cinesi positive: l'indice CSI 300 di Shanghai e Shenzhen ha chiuso a +1,40%, l'Hang Seng di Hong Kong al momento segna +0,9%.

Avvio di settimana all'insegna dei rimbalzo per i titoli e i settori più penalizzati nella scorsa ottava.

Bene quindi il settore auto con Stellantis +1,8%, Brembo +1,3%, Sogefi +1,2%, Pirelli +0,5%. L'indice EURO STOXX Automobiles & Parts segna +1,4%. Il comparto era andato in fibrillazione alla fine della scorsa settimana a causa delle notizie sui possibili tagli di produzione di Toyota e Volkswagen per carenza di chip. Problemi anche per Stellantis che ha comunicato che a partire da questa settimana dovrà fermare la produzione nello stabilimento di Rennes e parzialmente in quello di Sochaux per la mancanza di chip.

Rimbalza il lusso con Moncler +2,8%, Salvatore Ferragamo +2,9%, Brunello Cucinelli +2,7%, Ferrari +1,5%, Tod's +2,3%. La scorsa settima il comparto è stato colpito dalle vendite scattate a causa delle notizie sull'intenzione del governo cinese di puntare su una ridistribuzione della ricchezza. Si prospettano quindi provvedimenti che andranno a penalizzare i cittadini più abbienti, ovvero i clienti migliori delle aziende del settore.

Fiera Milano +3,1% in ottima forma dopo le dichiarazioni dell'a.d. Luca Palermo al Sole 24 Ore. In autunno sono in programma oltre 30 eventi a partire da quello, molto importante del Salone del Mobile, con inaugurazione domenica 5 settembre alla presenza del presidente Mattarella. Il manager a detto che "Il riscontro delle adesioni per il momento è incoraggiante" e ricordato l'arrivo dei fondi pubblici a sostegno del settore.

Bene anche Sanlorenzo +2,4% in vista del Salone Nautico di Genova dal 16 al 21 settembre. Il titolo sale sul massimo storico a 27,90 euro. La scorsa settimana Intesa Sanpaolo ha confermato la raccomandazione buy e il target a 28,60 euro. Gli analisti hanno citato le indiscrezioni di stampa secondo cui il Salone sta andando molto bene tra i cantieri partecipanti e i potenziali clienti.

Gli appuntamenti macroeconomici di oggi: alle 10:00 indici Markit PMI manifatturiero e servizi preliminari eurozona, alle 10:30 indici Markit PMI manifatturiero e servizi preliminari Regno Unito, alle 16:00 indice fiducia consumatori preliminare eurozona. Negli USA alle 15:45 indici Markit PMI manifatturiero e servizi preliminari, alle 16:00 vendite abitazioni esistenti.

(Simone Ferradini - www.ftaonline.com)