Piazza Affari ha chiuso in territorio negativo la seconda seduta della settimana. Il FTSE MIB segna -0,5%, il FTSE Italia All-Share -0,42%, il FTSE Italia Mid Cap +0,2%, il FTSE Italia STAR -0,24%. BTP e spread in miglioramento. Il rendimento del decennale segna 0,71% (chiusura precedente a 0,73%), lo spread sul Bund 100 bp (da 102) (dati MTS).
Due ore dopo l'apertura di Wall Street gli indici azionari USA sono poco mossi.
A Milano bancari in rosso: l'indice FTSE Italia Banche segna -1,6%. Unicredit -1,7%, Intesa Sanpaolo -1,54%, BPER Banca -3,41%, Banco BPM -0,96%. Margarita Delgado, membro del Consiglio di vigilanza della BCE, ha dichiarato che anche dopo la rimozione della raccomandazione a non distribuire dividendi, l'Eurotower potrebbe invitare le banche alla cautela nella politica delle cedole e andare a verificare la solidità finanziaria dei singoli istituti.
Finecobank -2,26%. Equita conferma la raccomandazione buy e incrementa il target da 15,80 a 16,00 euro in vista dei risultati del secondo trimestre in uscita il 3 agosto. Gli analisti prevedono ricavi e utile netto in calo del 3% rispetto allo stesso periodo del 2020. Bene le previsioni su commissioni-investing (+27%).
Correzione fisiologica per Recordati, -1,56%, dopo aver toccato ieri il nuovo massimo storico a 52,74 euro. Venerdì il gruppo farmaceutico, a seguito delle indiscrezioni di Repubblica, ha comunicato che è stato avviato un processo volto a rafforzare la governance dell'azienda. Il quotidiano aveva scritto che il presidente Alfredo Altavilla lascerà l'incarico per passare in Ita (la compagnia che nascerà da Alitalia) e che il suo posto verrebbe preso dall'a.d. Andrea Recordati. Secondo Repubblica il nuovo a.d. sarebbe un manager di importanza internazionale già individuato e che starebbe negoziando gli ultimi dettagli del contratto.
Performance positive tra gli industriali: Buzzi Unicem +0,7%, CNH Industrial +0,9%, Pirelli +0,5%.
Leggero rialzo per Campari +0,22% dopo l'annuncio della joint venture paritetica con Moët Hennessy con l'obiettivo di investire in società di e-commerce Wine&Spirit. Campari Group conferirà alla JV la propria partecipazione in Tannico e poi venderà il 50% del capitale della JV a Moët Hennessy per un corrispettivo in contanti di 25,6 milioni di euro. Campari aveva acquistato il 49% di Tannico nel giugno 2020 per 23,8 milioni di euro.
Mondadori +10,17% a 1,972 euro. Mediobanca ed Equita hanno incrementato i target sul titolo rispettivamente a 2,60 e 2,50 euro dopo la notizia dell'acquisizione di De Agostini Scuola, sulla base di un Enterprise Value di 157,5 milioni di euro. Gli analisti valutano l'operazione molto positiva e incrementano le stime 2022-2023 di EBITDA adjusted e utile.
Terna in contro tendenza, +0,74%. La società ha sottoscritto oggi un accordo con la Banca Europea per gli Investimenti (BEI) per un finanziamento da 300 milioni di euro a sostegno del Piano Industriale 2021-2025 "Driving Energy", che prevede investimenti per complessivi 8,9 miliardi di euro per la transizione energetica.
Sesa +0,41%. Mediobanca ha alzato il target price sul titolo da 129 a 162,5 euro con rating outperform.

(AC - www.ftaonline.com)