Piazza Affari positiva. Brillano STM e Cementir. FTSE MIB +0,4%.

Il FTSE MIB segna +0,4%, il FTSE Italia All-Share +0,4%, il FTSE Italia Mid Cap +0,3%, il FTSE Italia STAR +0,3%.

BTP e spread incerti. Il rendimento del decennale segna 0,61% (chiusura precedente a 0,63%), lo spread sul Bund 107 bp (da 106) (dati MTS).

Mercati azionari europei positivi: EURO STOXX 50 +0,3%, FTSE 100 +0,3%, DAX +0,1%, CAC 40 +0,7%, IBEX 35 +0,8%.

Future sugli indici azionari americani in lieve rialzo: S&P 500 +0,1%, NASDAQ 100 -0,0%, Dow Jones Industrial +0,3%. Le chiusure dei principali indici USA nella seduta precedente: S&P 500 -0,02%, NASDAQ Composite +0 70%, Dow Jones Industrial -0,36%.

Mercato azionario giapponese positivo, il Nikkei 225 stamattina ha terminato a +0,73%. Borse cinesi in netto rialzo: l'indice CSI 300 di Shanghai e Shenzhen ha chiuso a +1,89%, l'Hang Seng di Hong Kong al momento segna +3,1%.

Risultati in crescita per STM +2,6% nel secondo trimestre. I ricavi si sono attestati a 2,992 miliardi di dollari, +43,4% a/a e sopra i 2,9 del punto centrale della guidance fornita ad aprile dal gruppo. Il margine lordo si è attestato al 40,5% (35,0% un anno fa, guidance 39,5%). L'utile netto balza a 412 milioni di dollari da 90 nel trim2 2020 (quasi +360%) e 364 nel trim1 2021 (+13,1%). I risultati sono nettamente migliori anche rispetto al secondo trimestre 2019 (pre-COVID) quando i ricavi furono pari a 2,17 miliardi, il margine lordo al 38,2% e l'utile netto a 160 milioni. Per il terzo trimestre STM prevede ricavi a 3,2 miliardi e margine lordo al 41,0%. Il gruppo ha anche migliorato la guidance per l'esercizio 2021: i ricavi sono ora attesi a 12,5 miliardi (+/- 100 milioni, +22,3% a/a) da 12,1 miliardi (+/- 150 milioni, +18,4% a/a), il CAPEX a 2,1 miliardi di euro da 2,0 miliardi.

Petroliferi in verde: il greggio sale sui massimi da metà luglio. Il future ottobre sul Brent segna 74,45 $/barile, il future settembre sul WTI segna 73,05 $/barile. Eni +0,6%, Tenaris +0,8%, Saipem +0,7%.

Bene gli industriali Buzzi Unicem +1,0%, CNH Industrial +1,2%, Stellantis +1,1%, Danieli&C +2,5%, Brembo +2,4%.

Cementir +5,1% in forte progresso. Ieri il gruppo ha comunicato che il primo semestre si è chiuso con ricavi in crescita del 16,5% a/a e utile netto a 47,9 milioni di euro (da 20,0 milioni nel primo semestre 2020). Migliorata la guidance 2021: ricavi a circa 1,35 miliardi (in precedenza 1,3 miliardi) e margine operativo lordo tra 295 e 305 milioni (in precedenza tra 285 e 295 milioni). Indebitamento finanziario netto a fine 2021 confermato a circa 30 milioni.

Gli appuntamenti macroeconomici di oggi: alle 09:55 variazione n° disoccupati e tasso di disoccupazione Germania, alle 10:30 credito al consumo Regno Unito, alle 11:00 indice fiducia consumatori e indici fiducia economica eurozona, indice prezzi alla produzione Italia, alle 14:00 inflazione Germania. Negli USA alle 14:30 PIL (1a stima trim2) *e richieste settimanali sussidi disoccupazione, alle 16:00 indice Pending Home Sales (mercato immobiliare).

(Simone Ferradini - www.ftaonline.com)