Piazza Affari prolunga il rimbalzo partito ieri. Enel in evidenza. FTSE MIB +0,9%.

Il FTSE MIB segna +0,9%, il FTSE Italia All-Share +0,9%, il FTSE Italia Mid Cap +0,4%, il FTSE Italia STAR +0,3%.

BTP e spread in miglioramento. Il rendimento del decennale segna 0,85% (chiusura precedente a 0,88%), lo spread sul Bund 104 bp (da 107) (dati MTS).

Mercati azionari europei in netto recupero: EURO STOXX 50 +1,4%, FTSE 100 +1,0%, DAX +1,2%, CAC 40 +1,2%, IBEX 35 +1,4%.

Future sugli indici azionari americani positivi: S&P 500 +0,5%, NASDAQ 100 +0,9%, Dow Jones Industrial +0,4%. Le chiusure dei principali indici USA nella seduta precedente: S&P 500 +0,41%, NASDAQ Composite +1,47%, Dow Jones Industrial +0,30%.

Mercato azionario giapponese in verde, il Nikkei 225 stamattina ha terminato a +0,54%. Borse di Shanghai e Shenzhen chiuse per festività (riapriranno domani), a Hong Kong l'Hang Seng al momento segna +3,1%.

Enel +2,8% scatta in avanti grazie alle indiscrezioni del quotidiano Cinco Dias secondo cui il governo spagnolo sta ripensando le regole che riducono i ricavi delle utility che gestiscono fonti di energia idroelettrica, nucleare e alcune rinnovabili. Enel controlla Endesa (+3,2% a Madrid) la maggiore utility della Spagna.

Segni positivi per tutto il comparto utility (indice FTSE Italia Utenze +2,3%) in scia alla flessione dei rendimenti. Hera +1,8%, Terna +1,6%, Italgas +1,4%, Snam +1,1%.

Bene Moncler (+2,0% *a 56,98 euro). RBS ha incrementato il target a 60 euro. Titolo sui massimi dal 19 agosto.

Netta flessione per Marr -3,3% a 20,38 euro. Banca Akros ha peggiorato la raccomandazione sul titolo da accumulate a neutral, con target a 21,40 euro. Ieri il gruppo ha comunicato ottimi dati sui ricavi del terzo trimestre (+30% a/a e +4% sul 2019), precisando però la forte disomogeneità sia a livello territoriale (boom nelle zone turistiche) che merceologico (molto bene i prodotti ittici). Marr ha anche varato un piano di investimenti straordinari attorno a 170 milioni di euro nel 2021-2024 che dovrebbe impattare fortemente sulla generazione di cassa nel periodo.

Gli appuntamenti macroeconomici di oggi: alle 10:00 vendite al dettaglio Italia. Alle 13:30 verbali BCE. Alle 14:30 richieste settimanali sussidi disoccupazione USA.

(Simone Ferradini - www.ftaonline.com)