Piazza Affari sopra la parità. FTSE MIB +0,1%.

Il FTSE MIB segna +0,1%, il FTSE Italia All-Share +0,1%, il FTSE Italia Mid Cap +0,4%, il FTSE Italia STAR +0,0%.

Mercati azionari europei incerti: EURO STOXX 50 -0,3%, FTSE 100 -0,1%, DAX -0,4%, CAC 40 -0,1%, IBEX 35 +0,4%.

Future sugli indici azionari americani in parità: S&P 500 -0,0%; NASDAQ 100 +0,0%; Dow Jones Industrial -0,0%. Le chiusure dei principali indici USA nella seduta precedente: S&P 500 -0,93%; NASDAQ Composite -1,87%; Dow Jones Industrial -0,43%.

Mercato azionario giapponese negativo. Il Nikkei 225 ha terminato la seduta odierna a -0,77%. Borse cinesi deboli: l'indice CSI 300 di Shanghai e Shenzhen ha chiuso a -0,60%, l'Hang Seng di Hong Kong al momento segna -0,2%.

Euro poco mosso. EUR/USD al momento quota 1,0200 circa.

BTP e spread stabili. Il rendimento del decennale segna 3,40% (chiusura precedente a 3,39%), lo spread sul Bund 236 bp (237) (dati MTS).

Positivi i bancari: l'indice FTSE Italia Banche segna +1,2%. BPER Banca +1,5%, Banco BPM +1,2%, Unicredit +1,4%.

In verde Intesa Sanpaolo +1,3%. Nel fine settimana il presidente della Fondazione Cariplo, Giovanni Fosti, ha dichiarato al Corriere della Sera che l'ente intende incrementare ulteriormente la propria quota dopo averla recentemente portata da 3,9 al 4,8 per cento.

Finecobank, +0,6% a 11,30 euro, positiva: Barclays ha migliorato la raccomandazione sul titolo da equalweight a overweight con prezzo obiettivo ridotto da 15,25 a 14,00 euro.

Petroliferi in arretramento: il greggio scende sui minimi dal 14-15 luglio. Il future ottobre sul Brent segna 97,15 $/barile, il future settembre sul WTI 93,35 $/barile. Eni -1,3%, Tenaris -1,5%, Saipem -1,4%. * Vendite sugli industriali Interpump -0,9%, Iveco -1,5%, Leonardo -0,9%, Stellantis -0,8%, CNH Industrial -0,5%.

Performance positive per le utility *Hera +1,3%, A2A +1,0%, Snam +0,6%. In controtendenza Enel -0,5%.

INWIT +1,0% guadagna ulteriore terreno dopo il +2,39% messo a segno venerdì. Il Giovedì il Consiglio dei Ministri ha deliberato l'esercizio dei poteri speciali (golden power), sotto forma di prescrizioni, riguardo l'acquisizione (approvata ad aprile) da parte della società lussemburghese Impulse I (Ardian), attraverso Daphne3, di una partecipazione del capitale sociale di INWIT. Secondo alcuni analisti la decisione del governo non dovrebbe mettere in discussione l'operazione.

Gli appuntamenti macroeconomici di oggi: alle 10:00 indice IFO (fiducia imprese) Germania.

(Simone Ferradini - www.ftaonline.com)