Piazza Affari sopra la parità. STM, Nexi e Mediaset in evidenza. FTSE MIB +0,2%.

Il FTSE MIB segna +0,2%, il FTSE Italia All-Share +0,2%, il FTSE Italia Mid Cap +0,5%, il FTSE Italia STAR +0,7%.

Bene STMicroelectronics +2,0% dopo l'annuncio ieri del lancio di un programma di buy back dal controvalore massimo di 1,04 miliardi dollari (0,88 miliardi di euro, pari a oltre 38 milioni di azioni e al 3,1% del capitale alle quotazioni attuali) da completare entro tre anni. Attualmente il gruppo detiene 8 milioni di azioni proprie (0,9% del capitale). Il piano è volto a sostenere i piani di incentivazione per i dipendenti e al servizio del potenziale regolamento delle obbligazioni convertibili in circolazione.

Bancari incerti: l'indice FTSE Italia Banche segna -0,1%. In rosso Banco BPM -0,9% e Unicredit -1,1% nonostante per quest'ultima un report positivo di UBS. Mediobanca, +0,8% a 9,94 euro, sale in scia alla notizia secondo cui la Delfin di Leonardo Del Vecchio si è assicurata la possibilità di acquistare, con scadenza 8 luglio 2024, 31 milioni di azioni di Piazzetta Cuccia, pari al 3,5% del capitale al prezzo medio di 9,9214 euro. Delfin attualmente ha il 15,4% (è il primo azionista) e potrebbe quindi salire al 18,9%. Ricordiamo che Delfin ha l'autorizzazione BCE per salire fino al 20%.

In rialzo Nexi +1,8% a 19,0750 euro. JP Morgan ha avviato la copertura sul titolo con raccomandazione overweight e target a 23 euro.

Atlantia +1,1% positiva. I dati sul traffico dell'ultima settimana di giugno evidenziano miglioramenti sulle autostrade in concessione in Italia e Spagna, peggioramenti in Francia. Dati in progressivo miglioramento per quanto riguarda gli aeroporti.

In verde Telecom Italia +0,7%. Da ieri e fino al 28 luglio è possibile sottoscrivere la nuova offerta TimVision per calcio e intrattenimento in promozione. L'offerta a 19,99 euro/mese per 12 mesi consente l'accesso ai contenuti di TimVision e a quelli di DAZN, Disney+, Mediaset Infinity e Netflix.

Molto bene Mediaset +3,5% che punta con decisione sul progetto del gruppo tv generalista paneuropeo. Lo ha dichiarato al Sole 24 Ore il vicepresidente e a.d. Pier Silvio Berlusconi, rammaricandosi dei due anni persi nel contenzioso con Vivendi. L'obiettivo è chiaro: crescere dimensionalmente per aumentare i ricavi e creare sinergie ed efficienze. Berlusconi punta a un accordo con 1 o 2 altri broadcaster continentali: i contatti sono in corso con partner finanziari e industriali.

Povo mossa Salvatore Ferragamo -0,1% all'indomani del cda che ha ufficializzato l'uscita di scena dell'a.d. Micaela le Divelec Lemmi, in carica dal 2018. le Divelec Lemmi resterà in carica fino alla riunione del 7 settembre 2021 (approvazione dei dati semestrali) e riceverà una buonuscita di quasi due milioni di euro. Da quella data e fino alla nomina del nuovo a.d. e d.g. Marco Gobbetti (CEO di Burberry fino a fine anno), "tutti i poteri esecutivi resteranno in capo al Vice Presidente, dottor Michele Norsa".

Gli appuntamenti macroeconomici di oggi: negli USA alle 16:00 ordinativi industriali.

(Simone Ferradini - www.ftaonline.com)