Piazza Affari sotto la parità ma migliore in Europa. FTSE MIB -0,3%.

Il FTSE MIB segna -0,3%, il FTSE Italia All-Share -0,3%, il FTSE Italia Mid Cap +0,0%, il FTSE Italia STAR +0,1%.

BTP e spread incerti. Il rendimento del decennale segna 0,62% (chiusura precedente a 0,63%), lo spread sul Bund 106 bp (da 104) (dati MTS).

Mercati azionari europei negativi: EURO STOXX 50 -0,7%, FTSE 100 -0,5%, DAX -0,6%, CAC 40 -0,6%, IBEX 35 -0,9%.

Future sugli indici azionari americani in flessione: S&P 500 -0,5%, NASDAQ 100 -0,2%, Dow Jones Industrial -0,7%. Le chiusure dei principali indici USA nella seduta precedente: S&P 500 +1,01%, NASDAQ Composite +1,04%, Dow Jones Industrial +0,68%.

Mercato azionario giapponese positivo, il Nikkei 225 stamattina ha terminato a +1,04%. Borse cinesi in forte ribasso: l'indice CSI 300 di Shanghai e Shenzhen ha chiuso a -3,22%, l'Hang Seng di Hong Kong al momento segna -4,0%.

Bancari in flessione: l'indice FTSE Italia Banche segna -0,6%, l'EURO STOXX Banks -1,1%. La BCE ha venerdì scorso ha deciso di non estendere oltre settembre 2021 la raccomandazione a limitare la distribuzione di dividendi e buyback. Banco BPM -2,1%, BPER Banca -1,3%, Unicredit -1,1%.

Sotto la parità anche Mediobanca -0,6%. Secondo indiscrezioni è la principale candidata all'acquisizione della rete di promotori finanziari Finanza&Futuro messa in vendita da Deutsche Bank. Si parla di una cifra di 350-400 milioni di euro.

Telecom Italia -0,7% perde terreno. Secondo Reuters il gruppo potrebbe non offrire connettività in banda larga e Timvision al fine di superare le perplessità dell'antitrust relative alla partnership con DAZN.

Prysmian +1,5% positiva in avvio grazie a un report di HSBC.

Gli appuntamenti macroeconomici di oggi: alle 10:00 indice IFO (fiducia imprese) Germania. Negli USA alle 16:00 vendite abitazioni nuove.

(Simone Ferradini - www.ftaonline.com)