Chiusura di seduta attorno alla parità la parità per la Borsa di Milano, dopo un avvio che sembrava promettere bene. Il FTSE MIB segna +0,0%, il FTSE Italia All-Share +0,11%, il FTSE Italia Mid Cap +0,9%, il FTSE Italia STAR +0,77%.

BTP e spread stabili. Il rendimento del decennale segna 0,92% (chiusura precedente a 0,93%), lo spread sul Bund 109 bp (da 110) (dati MTS).

Oggi è rimasta ferma Wall Street per il Memorial Day, chiusa anche la borsa di Londra.

A Milano tra i titoli in evidenza Atlantia (+2,84%): a quasi tre anni dal disastro del ponte Morandi oggi si riunisce l'assemblea degli azionisti per decidere sul passaggio di Autostrade per l'Italia dalla holding delle concessioni della famiglia Benetton al consorzio controllato dalla Cassa depositi e prestiti con i fondi Blackstone e Macquarie.

Sugli scudi Cattolica Assicurazioni (+15,11%) dopo il lancio di un'OPA da parte di Generali (-0,18%). Cattolica sale a 6,97 euro, superando il prezzo dell'OPA di 6,75 euro per azione.

Carraro (+1,61%) ha alzato il prezzo dell'OPA sulla omonima società quotata sull'MTA di Borsa Italiana, leader nei sistemi di trasmissione per veicoli off-highway e trattori specializzati. L'obiettivo dell'OPA è il delisting. L'offerta promossa da Fly – società controllata indirettamente da Enrico e Tomaso Carraro – passa da 2,4 a 2,55 euro per ciascuna azione portata in adesione, si legge in una nota.

Positiva Campari (+0,47%) che ha annunciato l'avvio di un programma di buy-back per soddisfare i piani di stock option e altri piani di incentivazione per dipendenti e membri del consiglio di amministrazione. Il riacquisto inizia in data odierna e terminerà non oltre il 31 marzo 2022 per un valore massimo di 100 milioni di euro, corrispondente a 13.500.000 azioni. Il programma sarà coordinato da EXANE BNP Paribas.Banca MPS -0,69%. Rispetto a quanto già comunicato lo scorso 6 maggio - ed in ottemperanza alla informativa richiesta da Consob ai sensi dell'art 114 comma 5 del D.Lgs. n. 58/98 - il gruppo ha comunicato che non ci sono aggiornamenti da segnalare in merito alla "soluzione strutturale" o all'operazione di rafforzamento patrimoniale.

In evidenza OVS (+4,68%): la società ha fornito indicazioni sull'andamento delle vendite indicando una flessione rispetto alle previsioni nei primi mesi dell'esercizio in corso, seguito da una evoluzione in senso positivo resa possibile da una riduzione dei costi e da un minor impatto sulla reddittività. Le vendite del Gruppo sono risultate in forte crescita rispetto sia al mese di Maggio 2019 sia rispetto al budget.

In rally Retelit (+14,7%). Marbles ha lanciato una offerta pubblica di acquisto sulle azioni non in possesso (attualmente detiene il 28,748% del capitale) a 2,85 euro per azione.

Positivi i titoli del risparmio gestito. Ad aprile le Reti di consulenza hanno realizzato il secondo migliore risultato di raccolta di sempre; i dati rilevati da Assoreti indicano volumi netti positivi pari a 5,6 miliardi di euro, in crescita del 76% a/a e del 17,7% m/m. Banca Generali ha chiuso in crescita dell'1,18%, Banca Mediolanum +2,19%, Azimut +0,54%, Poste Italiane +0,52%.

(AC - www.ftaonline.com)