Ponte Stretto: Ciucci, superata fase di stallo

L'ad della societa', le prime opere cantierabili a inizio 2010

(ANSA) - ROMA, 19 GIU -Per l'ad Pietro Ciucci gli ultimi mesi la Societa' Stretto di Messina ha reso attive ''tutte le condizioni per la ripresa delle attivita'''.Questo, dice,''risolvendo molte delle problematiche dovute alla lunga fase di stallo del progetto''. Ciucci indica poi l'inizio del 2010 per l'avvio dei cantieri per ''opere propedeutiche''. I passi avanti fatti riguardano ''l'accordo firmato col Contraente che prevede l'individuazione di opere primarie cantierabili dall'inizio del prossimo anno''. Presieduta da Giuseppe Zamberletti, l'assemblea ordinaria della societa' Stretto di Messina ha di recente approvato all'unanimita' il bilancio d'esercizio al 31 dicembre 2008. Il risultato economico, si legge in una nota, chiude con un utile di esercizio, e per l'assenza di ricavi tipici il risultato economico e' costituito dalla differenza tra la somma dei costi capitalizzati, dei proventi finanziari, dei proventi diversi e la somma dei costi e delle imposte dell' esercizio. Sul fronte dei fondi, Ciucci ricorda le delibere del Cipe su proposta del ministro Matteoli che il 30settembre 2008 ha riconfermato la pubblica utilita' del Ponte e il 6 marzo 2009 ha provveduto a uno stanziamento di 1,3 miliardi. ''Inoltre il 17 aprile 2009 - continua - e' stato firmato l'accordo tra la Stretto di Messina e il Contraente Generale Eurolink (Costituita dall'Ati guidata da Impregilo).(ANSA).