Al fine di dare continuità informativa in merito all'evoluzione del processo di trasformazione riguardante la Banca Popolare di Sondrio in base alla Legge 24 marzo 2015 n. 33, si fornisce, di seguito, un aggiornamento in ordine a circostanze, già diffusamente riportate dalla stampa nazionale, da ultimo intervenute.
1) Il Consiglio di Stato, con propria sentenza pubblicata il 31 maggio 2021, ha ritenuto la legittimità delle disposizioni regolamentari attuative della Legge 24 marzo 2015 n. 33 sottoposte al suo giudizio. In particolare, il Consiglio di Stato ha in parte dichiarato l'improcedibilità e in parte rigettato i motivi di ricorso presentati.
2) L'articolo 27, comma 3 bis, della Legge 11 settembre 2020 n. 120 (conversione con modificazioni del Decreto legge 16 luglio 2020 n. 76, recante misure urgenti per la semplificazione e l'innovazione digitale) ha prorogato di un anno, vale a dire fino al 31 dicembre 2021, il termine per la trasformazione in società per azioni delle banche popolari che superano la soglia di 8 miliardi di euro di attivo.
Banca Popolare di Sondrio, alla luce del quadro giuridico così definito, porrà in essere i necessari adempimenti, nel rispetto di quanto previsto dalla legge e nei termini dalla stessa stabiliti.

(RV - www.ftaonline.com)