Prima seduta dell'ottava positiva per il Ftse Mib

Prima seduta della settimana positiva per il Ftse Mib che guadagna lo 0,39% a 24863 punti.

Prima seduta della settimana positiva per il Ftse Mib che guadagna lo 0,39% a 24863 punti. Il rialzo dell'indice avrebbe potuto probabilmente anche essere superiore se non fosse stato frenato dalla salita dei rendimenti sui bond: quello sul btp a 10 anni è arrivato all'1,1%, ai massimi da luglio 2020, causando anche una salita dello spread con il bund, arrivato a 122 punti base, sul massimo del trimestre. La responsabilità non è della Bce, la banca centrale infatti ha comprato titoli nell'ultima settimana per quasi 19 miliardi nell'ambito del programma PEPP, in aumento dai 16,3 miliardi circa della settimana precedente, e 6,7 miliardi circa nell'ambito del quantitive easing, più dei 4,3 della settimana precedente. Probabilmente i mercati guardano con sospetto alla evoluzione del quadro politico italiano e temono turbolenze ulteriori con l'inizio del Semestre Bianco. I massimi di seduta del Ftse Mib, a 24929 punti, sono molto vicini a quelli del 6 aprile, a 24939, una resistenza che tuttavia per il momento dimostra di tenere. Solo la rottura di quei livelli permetterebbe di considerare conclusa la correzione delle ultime settimane e ripreso l'uptrend in atto dai minimi di ottobre. Oltre area 24950 il target si sposterebbe a 25483, sul massimo di febbraio 2020. Sotto 24565, media mobile esponenziale a 10 giorni, rischio invece di una flessione verso area 23900, base della fase correttiva iniziata il 6 aprile. Sotto quei livelli segnali di debolezza preoccupanti anche di medio termine.

(AM)