Secondo Randal Quarles, membro del Board of Governors e vice chairman della Federal Reserve (Fed), non c'è futuro per il London Interbank Offered Rate (Libor), in fase di smantellamento dopo i diversi casi di manipolazione e frode che avevano portato a multe miliardarie per le società coinvolte. Per Quarles, che dal novembre 2018 è anche chairman del Financial Stability Board (Fsb), non c'è motivo di indugiare nell'adozione del Secured Overnight Financing Rate (Sofr), scelto già nel 2017 dalla Fed come nuovo riferimento per le commissioni da applicare nei prestiti overnight tra le banche. "Negazionisti e ritardatari si stanno impegnando su un'illusione. Il Libor è finito", ha dichiarato Quarles durante un meeting del Financial Stability Oversight Council (Fsoc, comitato di regolamentazione istituto nel 2010 all'interno della legge Dodd–Frank e di cui fanno parte tutti i capi delle autorità finanziarie Usa). Secondo la chairwoman del Fsoc, Janet Yellen, U.S. Secretary of the Treasury (ministra del Tesoro di Washington), alcuni settori tra cui quello dei prestiti alle imprese sono "molto indietro" rispetto a dove dovrebbero essere nella transizione. Il Libor dovrebbe ufficialmente essere abbandonato a fine 2021.

(RR - www.ftaonline.com)