I ricavi del primo trimestre 2022 sono stati pari a €419,4 milioni, in linea con le aspettative e in aumento del 9,0% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, che aveva risentito dell'impatto della pandemia sui prodotti legati alle patologie influenzali stagionali e della riduzione delle scorte in Russia, con una crescita generalizzata a livello di portafoglio e delle principali aree geografiche. I ricavi in Russia e Ucraina sono stati pari rispettivamente a €17,0 milioni ed €4,4 milioni, quale risultato dei suddetti effetti e di un aumento della domanda prima dell'escalation del conflitto.

(RV - www.ftaonline.com)