Recordati da più di una settimana resta all'interno dell'intervallo percorso nella seduta del 6 maggio, tra 43,11 e 46,35. Fino a che il massimo di quella giornata non verrà superato resterà il rischio di un ulteriore approfondimento del ribasso che al di sotto di 43,11 potrebbe puntare a 41,95 e a 41,02, minimo del 29 gennaio. La rottura di 46,35 permetterebbe invece la ripresa del rialzo verso 47,38, top del 1° aprile.

(AM - www.ftaonline.com)