Relatech S.p.A., Digital Enabler Solution Know-how (DESK) Company e PMI innovativa quotata sul mercato Euronext Growth Milan (Ticker: RLT), comunica che, in data odierna, il Consiglio di Amministrazione della Società ha esaminato il portafoglio ordini al 30 aprile 2022, dati non assoggettati a revisione contabile. Gli ordini del Gruppo a livello consolidato si attestano ad Euro 20,1 milioni in crescita del 87% circa rispetto a Euro 10,7 milioni al 30 aprile 2021. La quota degli ordini derivanti da clienti esteri si attesta al 48% del backlog del Gruppo ed è pari ad Euro 9,6 milioni circa. Gli ordini derivanti da nuovi clienti sono pari ad Euro 2,6 milioni circa, attestandosi al 13% del backlog. Pasquale Lambardi, Presidente e Amministratore Delegato di Relatech, ha così dichiarato: "Siamo soddisfatti dei risultati presentati oggi, raggiunti attraverso un sinergico lavoro di squadra di un Gruppo di società sempre più coeso e con l'obiettivo comune di posizionarsi come player digitale di riferimento a livello nazionale. Nonostante le agitazioni geopolitiche e una situazione di mercato complessa, il Gruppo è stato in grado di ampliare il portafoglio ordini sia attraverso il considerevole supporto delle società neoacquisite sia attraverso una crescita interna consistente. Interessante è la quota di ordini derivanti da clienti internazionali pari a circa il 48%, dato significativo per il Gruppo che punta ad estendere, nel medio lungo periodo, la propria capillarità anche all'estero e ad aumentare la ricorrenza dei ricavi." In data odierna, la Società ha, altresì, pubblicato il primo Manifesto ESG 2021 del Gruppo Relatech, in cui si definiscono e individuano i pilastri fondamentali su cui si focalizza maggiormente il Gruppo in termini di attenzione ai temi dell'Environment, Sustainability e Governance di oggi e del prossimo futuro. Il Manifesto rappresenta la visione comune dei principi di sostenibilità a cui il Gruppo Relatech si ispira, che sono la base del percorso di sostenibilità che il Gruppo ha avviato a partire dall'anno scorso con la pubblicazione del primo Bilancio ESG 2020. Il Documento contribuisce, altresì a identificare le principali responsabilità che la Società si assume in questo ambito e offre, in sintesi, un allineamento del Gruppo agli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (o Sustainable Development Goals - SDGs) delle Nazioni Unite. Pasquale Lambardi, Presidente e Amministratore Delegato di Relatech, aggiunge: "Il Manifesto di Sostenibilità pubblicato oggi è l'anticipazione e la testimonianza dell'impegno significativo che il Gruppo compie in termini ESG e che intende sostenere con la pubblicazione del secondo Bilancio di Sostenibilità. Il Bilancio ESG 2021, redatto su base volontaria e in conformità ai GRI Standards: opzione Core, sancisce l'interesse che il Gruppo ha nel portare avanti una comunicazione non finanziaria che mira a sensibilizzare il proprio ecosistema interno ed esterno verso i temi ESG e a orientare sempre di più il business di Gruppo verso sistemi sostenibili e all'avanguardia, nella convinzione di poter svolgere un ruolo cruciale nel processo di trasformazione digitale del Paese e di generare valore per gli stakeholder."

(RV - www.ftaonline.com)