Relatech, Digital Enabler Solution Know-how (DESK) Company e PMI innovativa quotata sul mercato Euronext Growth Milan, comunica che, il Top Management prosegue nel processo di rafforzamento dell'azionariato societario con un investimento superiore ai 2 milioni di euro attraverso l'esercizio dei warrant. In particolare, il Presidente e Amministratore Delegato, nonché fondatore della Società, Pasquale Lambardi, a seguito dell'esercitazione dei diritti di conversione dei "Warrant Relatech 2019-2022" ha convertito n. 1.320.050 pari a n. 1.980.075 azioni ordinarie Relatech; e Silvio Cosoleto, Consigliere Delegato e COO, ha convertito n. 100.00 Warrant Relatech in n. 150.000 azioni ordinarie Relatech. Il Top Management prosegue con convinzione nel percorso di investimento nella Società, che attraverso il driver della 3M Strategy, Merge, Management, Margin, consente all'azienda e al Gruppo Relatech di continuare a crescere sia per linee interne che per linee esterne.

Pasquale Lambardi, Presidente e Amministratore Delegato di Relatech, commenta: "Credo fermamente nelle opportunità di crescita che la Società e il Gruppo Relatech hanno e che possono mettere in campo in un mercato che dal punto di vista della trasformazione digitale ha ancora molta strada da percorrere sia in Italia sia all'estero. L'investimento ha l'obiettivo di offrire alla società nuove risorse per proseguire nello sviluppo e nel perseguimento di significativi e sfidanti obiettivi strategici in grado di creare un valore aggiunto duraturo e sostenibile per i nostri stakeholders, azionisti, dipendenti e clienti."

Silvio Cosoleto, Consigliere Delegato e COO, aggiunge: "Con il nostro investimento vogliamo dare un segnale di assoluta fiducia e trasparenza ai mercati finanziari e a tutti gli stakeholders riguardo le prospettive di medio-lungo periodo della Società, soprattutto considerando l'andamento dei mercati finanziari nel corso del 2022. L'iniziativa è, a mio avviso, coerente con l'attenzione che da sempre il Top Management riserva alla convergenza degli interessi di azionisti, management e dipendenti della Società."

(GD - www.ftaonline.com)